Isagri presenta la stazione meteorologica Meteus

Il nuovo prodotto permetterà una condivisione social dei dati raccolti

La stazione meteorologica Météus di Isagri.
Può la parola “tecnologia” fare rima con “agricoltura”? Fornire una risposta positiva a questa domanda è la sfida che quotidianamente viene affrontata da Isagri.

Creata nel 1983, questa società francese è stata una delle prime realtà imprenditoriali mondiali – e la prima in Europa – a scommettere sulla possibilità di trasformare il settore agricolo grazie all’introduzione dell’high-tech. In oltre trent’anni di attività, Isagri ha così creato una vasta gamma di prodotti software e hardware progettati per affrontare e risolvere i principali problemi degli agricoltori.

L’ultima di queste innovazioni è la stazione meteorologica connessa Météus, presentata in anteprima a dicembre 2015 e il cui ciclo di distribuzione è iniziato ufficialmente solo da due settimane.

Alta 180 cm, larga 90 e costruita interamente in alluminio anodizzato resistente alla corrosione, Météus effettua ogni 15 minuti una misurazione precisa di variabili quali pluviometria, tasso di umidità delle colture, irraggiamento solare e temperatura del suolo. L’anemometro incorporato aggiunge inoltre dati sulla velocità del vento.

In questo modo ogni agricoltore ha la possibilità di consultare i dati sullo schermo del proprio smartphone, accedendo a delle previsioni meteo accurate e sempre aggiornate: uno strumento prezioso ogni volta che si devono pianificare i trattamenti fitosanitari o i raccolti.

«È sufficiente piantare la stazione in mezzo al proprio campo», ha dichiarato Pascal Chevalier, direttore aggiunto di Isagri. «Météus è stata infatti concepita per funzionare senza pannelli solari o costosi abbonamenti alla rete GPRS. Basta ricordasi di cambiare le pile una volta ogni tre anni – quattro semplici batterie LR20».

Isagri presenta la stazione meteorologica Meteus

Se il comparto hardware appare di prima classe, lo stesso si può dire dell’app che dialoga con la stazione meteorologica. Sotto questo profilo, Isagri ha infatti introdotto un’interessante funzione di condivisione social dei dati raccolti. Un agricoltore può in questo modo accedere ai dati meteorologici di ogni altra stazione Météus. In caso di appezzamenti sparsi su vaste aree, gli sarà così possibile monitorare costantemente le condizioni dell’insieme delle sue coltivazioni.

Fonte: Le Parisien

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *